FANDOM


Un braccialetto per una causa ("A Scause For Applause" in lingua originale) è il tredicesimo episodio della sedicesima stagione di South Park. È andato in onda per la prima volta negli USA il 31 ottobre 2012 e in Italia il 23 ottobre 2013.

Trama Modifica

Allarme Spoiler!
Spoiler


Questa pagina contiene spoiler sulla serie.

Dopo che degli scienziati, mediante test di laboratorio, hanno scoperto che Gesù era sotto l'effetto di droghe antidolorifiche durante la sua crocifissione, la gente in tutto il mondo è molto delusa e si reca a farsi togliere il braccialetto giallo con la scritta "Che cosa farebbe Gesù?". Stan è l'unico ad aver tenuto il braccialetto, con grande sorpresa e indignazione di tutti.

Stan viene anche intervistato da Charlie Rose, il quale gli chiede il motivo per cui indossi ancora il braccialetto. Quando Stan risponde semplicemente che gli piace, la gente inizia ad indossare dei braccialetti marroni per chi vuole essere se stesso, imitando il comportamento di Stan. Il ragazzo è confuso, anche quando Butters lo informa che è davvero commosso per ciò che Stan ha fatto per i contadini in Bielorussia.

Tornato a casa, Butters fa vedere a Stan un video sui contadini bielorussi, i quali dicono che resteranno in piedi per i loro ideali. Inoltre, Butters afferma di aver preso il braccialetto marrone al 7-11, dove Stan incontra Steve Nelman, il quale gli chiede se vuole essere il nuovo testimonial della Nike. Stan accetta subito.

La pubblicità coinvolge Stan mentre esegue numerosi esercizi fisici, alzandosi in piedi in vari punti e parlando di come non ha mai tagliato il suo braccialetto e di come ha mantenuto la sua posizione.

A scuola, degli scienziati francesi interrompono la lezione del Sig. Garrison per esaminare il braccialetto di Stan, perché Craig ha accusato Stan di averlo tagliato e poi incollato di nuovo insieme. Alla fine, gli scienziati riescono ad impossessarsi del braccialetto e annunciano che, effettivamente, Stan lo ha tagliato.

Kyle affronta Stan al riguardo e Stan giunge alla conclusione che è tutta colpa dello scienziato francese.

Mentre si intrufola in casa dello scienziato, Stan scopre che anche Gesù è entrato di nascosto in casa. Gesù spiega che sta cercando di trovare qualcosa per screditare lo scienziato, una volta che entrambi si rendono conto che stanno facendo la stessa cosa, vengono scoperti dall'uomo. Sia Gesù che Stan negano ciò che è stato detto su di loro e affermano che la gente si dovrebbe concentrare sui contadini della Bielorussia, decidendo che hanno bisogno di braccialetti per la loro nuova causa.

Alla fabbrica di braccialetti Pityef, Stan chiede al proprietario di fare dei braccialetti per loro. Il proprietario si riferisce agli oggetti come "Scausi", mostrando loro il processo con cui si creano i braccialetti. Intanto, l'uomo ha creato un braccialetto arancione per la causa di Stan e Gesù, terminando la sua spiegazione mentre si reca a South Park per vendere i nuovi "Scausi", lasciando Stan e Gesù che si chiedono "cosa diavolo è appena successo".

A scuola, il Sig. Mackey dà ad alcuni studenti un aggiornamento, dicendo che ora indossa un braccialetto arancione per sostenere i contadini in Bielorussia. Butters chiede a Stan se si è tagliato il braccialetto di proposito per far sì che la gente si accorgesse del popolo della Bielorussia. Stan dice che potrebbe averlo fatto, lasciandolo con un dubbio.

Gesù, nel frattempo, viene intervistato e mentre sta parlando di come hanno bisogno di aiutare i contadini della Bielorussia, i contadini vengono uccisi, rendendo inutili gli Scausi arancioni.

In città, la gente è arrabbiata con il proprietario della fabbrica di braccialetti perché ha preso tutti i loro soldi e li ha lasciati con gli Scausi. Stan e Gesù stanno cercando di pensare ad un modo per fermare il proprietario. Ad un certo punto, Gesù prende un antidolorifico e diventa un gigante muscoloso, distrugge la fabbrica e uccide il proprietario.

Più tardi, Gesù dice alla città che tutti dovrebbero indossare le loro cause, non su braccialetti, ma su delle T-Shirt. Poi, inizia una manifestazione per la liberazione delle Pussy Riot.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.