FANDOM


Terra dell'Immaginazione 3° parte ("Imaginationland, Episode III" in lingua originale) è il dodicesimo episodio dell'undicesima stagione di South Park. È andato in onda per la prima volta negli USA il 31 ottobre 2007 e in Italia il 12 febbraio 2008.

Trama Modifica

Allarme Spoiler!
Spoiler


Questa pagina contiene spoiler sulla serie.

Aslan ricorda come Imaginationland era un posto felice, ma poi è stata attaccata dai terroristi. Tanti furono uccisi, la barriera venne abbattuta e le creature malvagie arrivarono. Ora, si stanno preparando alla battaglia finale. Il male marcia in avanti, con gli animaletti del bosco che osservano che la battaglia sarà divertente. Aslan nota che non possono vincere da soli, poiché molti dei buoni non hanno mai nemmeno tenuto un'arma in mano e il loro numero è inferiore. Aslan osserva che Butters dovrà entrare in gioco, poiché ha un grande potere, deve solo capire come usarlo.

Nel frattempo, Al Gore sta mostrando alla gente delle foto dell'attacco dell'Uomorsomaiale, informando tutti che la creature è reale. Continua dicendo che è successo qualcosa di grosso e gli americani devono sapere, così indossa il suo mantello e finge di volare via.

All'ospedale, i medici di Kyle dicono che il ragazzo si sta riprendendo, ma sembra aver subìto dei traumi al cervello, in quanto dichiara di sentire delle voci immaginarie nella sua testa. Kyle è sdraiato sul letto, ma viene svegliato dalla voce di Stan, nella sua testa. La voce di Stan scompare improvvisamente quando Cartman entra nella stanza, portando con sé un carrello. Kyle chiede a Eric cosa sia successo e Cartman gli spiega di come abbia perso la scommessa, mentre Kyle afferma rabbiosamente che vuole sapere cos'è successo al Pentagono. Cartman gli dice di riposare e che gli ha portato un gelato, al quale, però, manca qualcosa: le sue palle. Kyle chiede cosa sia successo a Stan e Cartman lo informa che l'amico è stato risucchiato nel portale, e che ora gli americani lanceranno una bomba nucleare su Imaginationland. Kyle chiede se Stan è in pericolo, ma Cartman, che si sta vestendo da Papa, gli dice di prepararsi per il suo gelato.

Gesù, il Re Lecca-Lecca e una guardia vanno da Aslan e gli dicono che i personaggi malvagi sono quasi arrivati. Aslan dice loro di mettere tutti sul campo di battaglia e di difendere le mura del castello, affermando che ora hanno bisogno del potere di Butters. Butters è confuso e chiede quali sono i suoi poteri. Gandalf spiega che, poiché Butters è reale, può immaginare le cose nell'esistenza: lui è un creatore. Aslan dice che hanno bisogno di riportare indietro Babbo Natale, il quale è stato ucciso nell'attacco terroristico. Butters chiede come può farlo, i membri del Consiglio dei Nove gli dicono che deve solo concentrarsi su Babbo Natale e nient'altro; su qualunque cosa si concentri, questa diventerà reale. Butters chiude gli occhi e pensa, e improvvisamente suo padre sembra urlare "Sei in punizione!" e poi si manifesta in una terribile creatura demoniaca che urla "In punizione!". Butters è terrorizzato e scuote la testa urlando per far svanire il mostro. Aslan dice a Butters di sbrigarsi perché non hanno molto tempo, mentre i membri del Consiglio gridano a Butters di credere in Babbo Natale.

Nel frattempo, Cartman ha organizzato un servizio fotografico per Kyle che gli succhia le palle e sta chiedendo a Kevin, il suo fotografo, circa le angolazioni che possono ottenere. Kyle gli dice di stare zitto perché sta cercando di guardare il notiziario. Alla TV, il giornalista spiega che Al Gore ha fatto trapelare il nastro dell'attacco dell'Uomorsomaiale e che i terroristi hanno attaccato la loro immaginazione. Ora, il pubblico chiede di sapere cosa sta succedendo.

Il capo dell'esercito viene mostrato in una conferenza stampa che spiega l'evento e afferma che il miglior modo di agire è quello di mettere bombardare la propria immaginazione. Dopo essere stato interrogato, il capo militare dice che non c'è altra opzione oltre alla bomba nucleare per vendicare Kurt Russell, che è stato violentato dalle creature del bosco.

Il giornalista continua dicendo che, dal momento che i personaggi immaginari non sono reali, non hanno bisogno di un'approvazione per usare l'atomica contro di loro, il che ha spinto un certo numero di hippies a protestare. Parlando con un ospite, il giornalista domanda se il Governo riuscirà a farla franca e l'ospite spiega che scavalcheranno casi come quello di Cartman contro Broflovski. Nel suo letto, Kyle comunica con Stan, informandolo che è in ospedale e che riesce a sentire Stan attraverso la sua immaginazione.

Stan spiega che sta camminando in una foresta e ha appena visto quello che i malvagi hanno fatto a Fragolina Dolcecuore. All'improvviso, sente il suono di un corno e vede l'inizio della battaglia. Guidati da Gesù, i personaggi buoni partono all'attacco, ma vengono rapidamente sopraffatti. Aslan ordina a Butters di immaginare Babbo Natale e Butters esegue, solo che ne immagina una versione mostruosa.

All'ospedale, Kyle apprende dal notiziario che è stato dichiarato che i personaggi immaginari non sono reali, il che rovescia il caso Cartman vs. Broflovski. Stan dice a Kyle che deve bloccare il lancio del missile. Kyle se ne va, con Cartman furioso, che giura sulla sua vita che Kyle gli succhierà le palle prima che il giorno sia finito.

Icaro informa Aslan che stanno perdendo la battaglia, ma, fortunatamente, Butters riesce ad immaginare Babbo Natale, il quale brandisce subito un'ascia d'oro e inizia ad uccidere i cattivi sul campo di battaglia. Aslan dice a Butters che ora conosce il proprio potere e che dovrà immaginare di più.

Kyle non viene fatto entrare al Pentagono e viene mandato insieme agli hippies che protestano. Al Gore afferma che la bomba nucleare deve essere lanciata, in quanto è l'unico modo per uccidere l'Uomorsomaiale.

Intanto, Butters ha immaginato un orso giallo che ha arco e frecce in mano. Aslan dice a Butters di immaginarne altri lungo le mura del castello. Una guardia e Robin Hood arrivano, spiegando di aver sconfitto i vampiri e i licantropi, ma vengono tutti uccisi dai batteri delle carie dentali. Wonder Woman domanda cosa può ucciderli, e Aslan dice a Butters di immaginare un tubo gigante di dentifricio. Butters ha successo e Gandalf nota che il ragazzo sta diventando più forte. Due personaggi immaginari arrivano con una "spia" che hanno catturato: Stan. Butters lo saluta dicendo a tutti che ha immaginato Stan, ma quest'ultimo lo informa che è reale e avverte gli altri che il governo sta inviando una bomba nucleare. Aslan dice che possono affrontare la situazione da soli: ora hanno Butters, a cui è stato dato il titolo di "Eletto".

Il Pentagono è nella fase finale della preparazione del lancio della bomba atomica, quando Cartman irrompe dicendo loro che i personaggi immaginari sono reali. Ciò fa sì che i tecnici si chiedano se cose come Dio, Gesù, Paradiso e Inferno siano reali, mentre Cartman viene presto scortato fuori.

Kyle è seduto fuori dal Lincoln Memorial quando Stan lo contatta. Kyle dice che non può impedire il bombardamento, perché hanno dichiarato che le cose immaginarie non sono reali. Stan e vari personaggi immaginari lo pregano di dire ai militari che i personaggi immaginari sono reali. Kyle dice allora che, se farä così, vuol dire che Cartman aveva ragione e che dovrà succhiargli le palle. Stan gli dice che, comunque, non c'è altra scelta.

Sul campo di battaglia, i personaggi malvagi sembrano aver preso il sopravvento. Le creature del bosco (che stanno attaccando Braccio di Ferro) chiedono che cosa sta venendo verso di loro: è Butters che galleggia in una bolla protettiva. Il ragazzo dà ai personaggi armi e per Braccio di Ferro immagina più spinaci. Aslan nota che Butters sta facendo un ottimo lavoro e che andrà tutto bene.

Il missile è in preparazione per il lancio. Cartman (che è stato scortato di nuovo nella stanza) urla che stanno per rovinare tutto. C'è un altro avviso di violazione della sicurezza e Kyle irrompe attraverso lo stesso pannello di vetro di Cartman. Dice a tutti che i personaggi immaginari hanno avuto un impatto maggiore sulla vita della gente rispetto alla maggior parte delle persone reali, e che essi saranno ancora in giro quando tutti saranno morti. Questo li rende molto reali. Cartman applaude al discorso e viene imitato da tutti gli altri nella stanza. Il capo militare dice loro di interrompere la sequenza di lancio, cosa che fanno. Cartman nota poi che ha vinto la scommessa perché le creature immaginarie sono reali. Kyle allora gli grida rabbiosamente di lasciar perdere la scommessa, aggiungendo che Cartman non si è preoccupato del pericolo che Stan e Butters stanno correndo, ma solo della sua stupida scommessa stupida. Kyle afferma che possono metterlo in prigione per il resto della sua vita, ma lui non succhierà mai le palle di Cartman. In seguito, Al Gore entra chiedendo cosa sia successo. Egli viene a sapere dell'interruzione della missione e inizia a sbattere a casaccio la consolle di controllo urlando "L'Uomorsomaiale deve morire!". Il portale si agita violentemente e tutto e tutti vengono risucchiati dentro, incluso il missile.

Sul campo di battaglia, il Re Lecca-Lecca informa Aslan che hanno vinto la battaglia e che tutti i personaggi malvagi che sono stati fermati. Aslan esulta, ma guardando in alto, tutti vedono il missile che esplode, distruggendo tutti e tutto. Butters si ritrova da solo in uno spazio completamente bianco e vuoto, così decide di immaginare tutto come era prima dell'attacco terroristico. Il Sindaco di Imaginationland nota che tutti i personaggi malvagi sono rimasti intrappolati dietro la barriera ancora una volta. Kyle chiede a Butters come è riuscito a fare tutto questo, e lui risponde che ha usato la sua immaginazione. Cartman afferma di aver imparato qualcosa oggi, di come chiunque possa realizzare qualsiasi cosa usando la propria immaginazione. Cartman immagina se stesso (vestito da re) e Kyle. L'immaginario Kyle inizia a succhiare le immaginarie palle di Cartman, scioccando tutti. Cartman ricorda a Kyle di avergli detto che gli avrebbe fatto succhiare le palle prima che la giornata finisse. Kyle sostiene che non sta succhiando le palle: è immaginario. Cartman dice poi a Kyle che era lui a dire che le cose immaginarie erano reali, e il capo militare concorda. Tutti ridono, ad eccezione di Stan e Butters, che sembrano solo scioccati. Quindi, Babbo Natale dice a Kyle che ha succhiato abbastanza palle per oggi e che ü il momento di tornare a casa. Kyle dice che non sta succhiando le palle di Cartman, ma il Sindaco ribadisce che qualunque cosa tu immagini essere reale, è reale.

Butters viene improvvisamente svegliato dai suoi genitori. Egli crede che l'intero evento era solo un sogno e ne parla ai suoi genitori. Stephen dice che non era un sogno e lo sa perché ne ha letto sul giornale, chiedendo cosa stesse facendo quando avrebbe dovuto aiutare sua madre a pulire il seminterrato. Sua madre gli dice che è in castigo. Butters è deluso, ma cerca di usare i suoi poteri d'immaginazione sui suoi genitori, mentre Stephen dice che non funzionerà nel mondo reale, e che è ancora in castigo. I suoi genitori se ne vanno e Butters torna nel suo letto, imprecando.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.