FANDOM


Margaritaville ("Margaritaville" in lingua originale) è il terzo episodio della tredicesima stagione di South Park. È andato in onda per la prima volta negli USA il 25 marzo 2009 e in Italia il 9 settembre 2009.

Trama Modifica

Allarme Spoiler!
Spoiler


Questa pagina contiene spoiler sulla serie.

L'episodio si apre con Stan e suo padre in banca, perché Randy pensa che sia importante per Stan imparare a risparmiare i suoi soldi. Stan dà all'impiegato della banca la somma di 100 dollari, ricevuti da sua nonna. L'impiegato spiega come, invece di depositarli semplicemente, li investirà in molti modi diversi, solo per poi dichiarare, una frazione di secondo dopo, che "è andato", il che significa che tutto il denaro è stato perso. Stan è arrabbiato, ma l'impiegato gli chiede di fare posto per i clienti che hanno del denaro da depositare. L'uomo fa la stessa cosa per altre due persone, i cui soldi svaniscono all'istante.

A cena, Randy spiega a Stan il motivo per cui l'economia è in difficoltà, incolpando le persone che spendono i loro soldi per cose sciocche senza potersele effettivamente permettere, il tutto mentre si fa una margarita con un'apposita macchina automatica chiamata "Margaritaville". Il rumore del macchinario è così forte che non si puù udire la sua spiegazione. La macchina è ovviamente molto costosa, ciò è ironico in quanto rappresenta un acquisto superfluo che Randy stesso ha fatto con soldi che non aveva, comprandolo così a credito.

Le persone a South Park sono alle prese con la recente crisi economica e molta gente per strada sta predicando su chi dovrebbero incolpare. Un dirigente di Wall Street suggerisce di incolpare i bassi tassi di interesse, un cittadino accusa i problemi di Wall Street e Cartman incolpa gli ebrei. Randy continua ad insegnare la sua filosofia al resto della città, mentre allo stesso tempo difende i suoi stupidi acquisti, dicendo che gli elementi essenziali che la gente dovrebbe acquistare includono le macchine per la margarita. Le idee di Randy diventano le più popolari ed egli inizia a raccogliere un seguito, dicendo alle persone che hanno fatto arrabbiare l'economia con le loro spese spericolate, incoraggiando la gente a non spendere più soldi per propiziare la rabbia dell'economia. Le persone iniziano a indossare toghe fatte di lenzuola per non dover lavare i vestiti e cercano anche di spendere il meno possibile per cercare di guadagnare i favori dell'economia, come se fosse una specie di divinità.

Kyle, infastidito dall'idiozia generale, inizia a predicare, affermando che l'economia non è in realtà arrabbiata con loro, dal momento che non è un essere vivente, dicendo che se vogliono che l'economia migliori, allora hanno bisogno di spendere soldi. La parola ritorna a Randy e ai suoi seguaci e, alla fine, decidono che devono uccidere "l'ebreo bestemmiatore". Kyle continua a predicare alla gente che l'economia non esiste realmente se non nella mente delle persone e che, se vogliono che l'economia sia forte, devono prima aver fiducia in essa. Mostra quanto sia facile ottenere del denaro mostrando una carta di credito American Express senza limite di spesa, che ha richiesto solo pochi giorni fa. Tutto ciò accade in un'ambientazione che parodia le gesta più antiche di Gesù. Cartman, nel suo desiderio di ottenere una copia di Grand Theft Auto: Chinatown Wars, dice che consegnerà Kyle e i suoi seguaci a Randy in cambio del videogioco.

Kyle e i suoi amici escono per una pizza, in un'ovvia parodia dell'Ultima Cena, e si lamenta che sente che non potranno più stare insieme in questo modo perché la gente non può permettersi lussi come la pizza. Dice che si preoccupa che uno dei suoi amici lo tradirà. Tutti agiscono scioccati mentre Cartman si alza in piedi e afferma che chiunque tradisca Kyle "è un cazzone" e che "non è bello". Kyle ammette ai suoi amici che sa cosa deve fare per salvare tutti.

Il giorno dopo, Kyle è seduto ad un tavolo, circondato dagli abitanti della città, mentre utilizza una macchina per la lettura delle carte di credito con la quale "paga i debiti di tutti" con la sua carta American Express Platinum senza limiti. La madre di Kyle lo supplica di non farlo perché sarà indebitato per il resto della sua vita. Kyle è d'accordo, ma sente che deve farlo per aiutare tutti in città. Dopo aver pagato il debito dell'ultima persona, una fattura da 17.000 dollari di Randy, Kyle sviene. L'episodio si conclude con un servizio giornalistico sul modo in cui l'economia non è sopravvissuta a South Park se non fosse stato per gli sforzi di una persona molto coraggiosa, il Presidente Obama, e Kyle rimane sconvolto dalla notizia.

Nella trama parallela, Stan trascorre la maggior parte dell'episodio cercando di restituire il mixer "Margaritaville". Il negozio non accetterà il reso perché è stato acquistato a credito. Stan continua a cercare di scoprire a chi può restituirlo, con ogni persona che afferma che il debito è stato venduto a qualcun altro. Alla fine, il ragazzo riesce ad arrivare fino alla Tesoreria degli Stati Uniti, i cui membri "consultano i grafici", affermando poi che il mixer ha un valore di 90 trilioni di dollari. Un uomo si avvicina per dire ai lavoratori della Tesoreria che un'altra banca sta fallendo e chiede cosa dovrebbero fare. Dicono che devono "consultare i grafici" di nuovo. Cercando di scoprire quali sono i grafici, Stan segue gli uomini all'interno. Vede una tavola rotonda, dove gli uomini decapitano un pollo e lasciano correre il pollo senza testa per un minuto finché non cade morto. Il pollo cade sulla pedana del "salvataggio", quindi è quello che fanno gli uomini. Con rabbia per la ridicolaggine del sistema, Stan lancia il mixer sulla piattaforma vicino al pollo e se ne va. Il giorno dopo, Randy acquista il nuovo modello "Margaritaville", che è identico a quello vecchio, ma ha un inutile dispensatore di salsa incorporato. Il mixer rappresenta il mutuo della gente.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.