FANDOM


La parola che inizia per F ("The F Word" in lingua originale) è il dodicesimo episodio della tredicesima stagione di South Park. È andato in onda per la prima volta negli USA il 4 novembre 2009 e in Italia il 23 marzo 2010.

Trama Modifica

Allarme Spoiler!
Spoiler


Questa pagina contiene spoiler sulla serie.

Mentre cercano di godersi una bella giornata tranquilla, i ragazzi, così come gli altri cittadini di South Park, vengono tormentati e infastiditi da un folto gruppo di motociclisti sulle Harley-Davidson, che guidano in tutta la città con le loro moto, provocando molto rumore. I bikers si rivelano essere in cerca dell'attenzione della gente, guidando così deliberatamente in città facendo più rumore possibile, credendo che il loro modo di comportarsi induca le persone a pensare che siano dei fighi. Il loro desiderio di attenzione è così intenso che, quando sono in un bar e notano che la gente non li sta guardando, iniziano ad imitare il rumore di un motore con la bocca per attirare l'attenzione. Finalmente stufo, Cartman si confronta con i motociclisti e li informa che nessuno pensa che siano dei fighi, ma che invece tutti pensano che siano dei "froci".

I motociclisti, rifiutandosi di crederlo, girano per la città solo per essere chiamati "froci" da tutti i bambini che incontrano, incluso Ike Broflovski. Incapace di capire perché i bambini non pensano che i bikers siano fighi, il loro leader arriva alla conclusione che i bambini al giorno d'oggi sono circondati da cose rumorose tutto il tempo e che il loro gruppo di motociclisti dovrà quindi semplicemente fare ancora più rumore. Così, equipaggiano le loro moto con qualsiasi cosa possa produrre suoni rumorosi e sgradevoli, che vanno dai corni ai polli vivi. Questo spinge i ragazzi ad agire, e insieme a Clyde, Token, Butters e Jimmy, assemblano una trama per allontanare i bikers dalla città. Tuttavia, Butters è confuso dal fatto che i ragazzi vorrebbero fare una cosa del genere, dato che lui stesso vorrebbe un giorno avere una Harley, nella speranza di ottenere attenzione. Stan respinge immediatamente Butters e gli altri ragazzi continuano con il loro piano. Mentre Stan e Kyle intendono scrivere con della vernice spray "Fags get out" ("Froci andatevene") su diversi edifici in città, Cartman e Clyde, hanno intenzione di defecare su tutti i sedili delle Harley posteggiate, dopo aver mangiato solo K.F.C. Il tocco finale al piano di Cartman consiste nel piantare piccole bandierine nelle pile di cacca, con la parola "froci" scritta sopra.

Il piano funziona e mette i bikers a disagio, ma ha un effetto inavvertito sulla popolazione gay. Gran Gay Al e il Sig. Maso vedono i messaggi scritti sui muri e pensano che siano rivolti agli omosessuali. Il consiglio scolastico, il Sindaco e la comunità gay locale si sentono oltraggiati dai graffiti e lo considerano un messaggio omofobico. Il Sindaco si rivolge alla Scuola Elementare di South Park per scoprire i colpevoli, e i ragazzi ammettono con orgoglio di essere i responsabili, sconvolgendo gli adulti. Tuttavia, i ragazzi continuano a spiegare che "il loro" uso della parola "frocio" non era rivolto agli omosessuali, ma piuttosto ai guidatori di Harley, affermando che "Puoi essere gay senza essere frocio".

I ragazzi fanno pressioni sul municipio per far riconoscere la parola "frocio", come viene usata al giorno d'oggi, per definire una persona spregevole e sconsiderata che normalmente cavalca una Harley-Davidson, e "biker-curioso" per definire qualcuno che non possiede una Harley, ma ne vorrebbe una. I leader della città trovano la tesi dei ragazzi molto sensata, e persino la comunità gay, guidata da Gran Gay Al, sostiene i ragazzi, con il risultato a South Park viene approvata un'ordinanza che permette che la parola venga usata in connessione con il nuovo significato. Sfortunatamente, la decisione è stata accolta con pubblicità negativa dal resto della nazione, che dice che finché la parola nei dizionari definisce ancora gli omosessuali, South Park sarà semplicemente considerata anti-progressista e omofobica.

Di fronte alle pressioni del Sindaco, i ragazzi decidono di espandere il loro movimento con l'aiuto dei responsabili del Dizionario Ufficiale, guidati da Emmanuel Lewis. Si tiene un evento, ma i bikers non vogliono che la parola sia ufficialmente associata a loro, così si riuniscono per tentare di fermare l'evento. Dopo aver inflitto ingenti danni alla città e aver spaventato i cittadini, riescono a bloccare i ragazzi in un vicolo. I motociclisti chiedono minacciosamente ai ragazzi se pensano ancora che siano dei "froci", ai quali i ragazzi, spaventati, rispondono affermativamente. I ragazzi sono confusi dal fatto che i motociclisti non vogliono essere chiamati "froci", ma si comportano come tali. Butters poi fa un passo avanti per cercare di spiegare la bellezza di essere un motociclista, ma ha scarso effetto sui ragazzi. Prima che i ragazzi vengano uccisi, i cittadini omosessuali e gli avvocati di South Park arrivano e puntano le loro pistole sui motociclisti, ordinando loro di lasciar stare i ragazzi e di lasciare la città. Alla fine, i bikers accettano di essere chiamati "froci" e tentano di rivendicarlo come un distintivo d'onore piuttosto che un insulto.

Emmanuel Lewis, gravemente ferito dalla sommossa, dichiara la decisione di cambiare la definizione della parola. La città esulta e celebra, e lo schermo passa alla definizione aggiornata della parola "frocio", che recita: "Frocio [frò-cio] s.m. (pl. -ci) 1 - Persona estremamente fastidiosa e sconsiderata. Termine comunemente associato ai guidatori di Harley. 2 - Una persona che possiede o guida spesso una Harley".

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.