FANDOM


L'episodio di Butters ("Butters' Very Own Episode" in lingua originale) è il quattordicesimo e ultimo episodio della quinta stagione di South Park. È andato in onda per la prima volta negli USA il 12 dicembre 2001.

Trama Modifica

Allarme Spoiler!
Spoiler


Questa pagina contiene spoiler sulla serie.

L'episodio si apre con una sigla dedicata a Butters. Inizialmente, la premessa sembra quasi quella di una sitcom: Butters è entusiasta per l'imminente anniversario dei suoi genitori, che festeggeranno nel ristorante preferito di Butters, Bennigans. Siccome il regalo di Linda Stotch per il marito fa sempre brutta figura nei confronti di quello che le regala lui, ella chiede a Butters di spiare suo padre per vedere che cosa le comprerà. Così, Butters segue suo padre mentre entra in un cinema gay e, in seguito, si reca in un locale per gay dove fa sesso con altri uomini. Butters non capisce la serietà della situazione, quindi è piuttosto allegro quando racconta a sua madre degli spostamenti del padre e le mostre le foto che ha scattato, credendo che stesse semplicemente "lottando" con l'altro uomo. Linda impazzisce, passando l'intero giorno successivo a dipingere i muri di casa più e più volte.

Butters segue di nuovo suo padre quella notte, decidendo di entrare nel locale, trovandolo mentre si masturba su un letto in una delle stanze. Il Signor Stotch è sconvolto nel vedere suo figlio in quel posto, imponendogli di tornare a casa. Al suo rientro a casa, Stephen spiega a Butters che, a volte, dire una piccola "bugia bianca" fa bene, perché può evitare di ferire le persone, chiedendogli quindi di non raccontare a sua madre quello che ha visto quella sera. Butters afferma candidamente di avere già raccontato a sua madre quanto successo, spaventando il Signor Stotch.

La Signora Stotch entra quindi nella stanza, dicendo che vuole prendere Butters e andare a fare un giro in macchina, imponendo a suo marito di restare a casa a pensare a quello che ha fatto. Stephen è preoccupato, ma per il momento non sa cosa dire.

Si scopre che Linda voleva suicidarsi, uccidendo anche Butters in modo che non restasse senza madre. Decide di buttare la sua auto, con Butters all'interno, nel fiume per affogarlo. Tuttavia, l'auto non viene sommersa, ma percorre il fiume per diverso tempo grazie alla corrente. Quando finalmente si ferma, Butters (che è convinto che quanto successo sia stato semplicemente un incidente) scende dall'auto e si avvia verso casa, così lui e i suoi genitori potranno andare a festeggiare da Bennigans.

Più tardi, Stephen entra in casa proprio mentre sua moglie sta scrivendo la sua nota di suicidio, poco prima di impiccarsi. Egli riesce ad impedirle di uccidersi, ammettendo i propri errori e spiegando che gli impulsi omosessuali sono nati dalla curiosità di internet, e sono diventati poi una dipendenza. Egli afferma di amare ancora sua moglie e di non voler perdere la sua famiglia, ma Linda gli confessa di avere "ucciso" Butters. Così, Stephen (che in questo episodio viene chiamato "Chris") accetta di coprire l'omicidio, e i coniugi dicono alla stampa che Butters è stato rapito da un uomo portoricano. Mentre i media si concentrano sul caso, gli Stotch vengono invitati in un "club" di persone i cui cari sono stati uccisi da "un uomo portoricano", tra cui Gary Condit, O.J. Simpson e John e Patricia Ramsey.

Butters, dopo una bella avventura, finalmente ritorna a casa. Quando i suoi genitori litigano su quale versione della loro storia dovranno raccontare, il ragazzo li rimprovera per avere mentito e per aver cercato di insegnarli a mentire. Decidendo che il loro figlio ha ragione, gli Stotch escono e confessano tutto alla stampa, spiegando delle relazioni omosessuali di Stephen, del tentato omicidio e dell'insabbiamento, ed è solo a questo punto che Butters, ora visibilmente disturbato, realizza ciò che è veramente accaduto. Segue una lunga scena in cui il Signor Stotch grida "Bugiardi!" e "Assassini!" mentre la telecamera inquadra i volti vuoti ma sorridenti di Condit, Simpson e dei Ramsey, sottintendendo che gli stessi sono colpevoli per la perdita dei propri cari.

Butters, essendo completamente ignaro della verità, è stupefatto e profondamente traumatizzato. Quando Stan, Kyle e Cartman (che si sono ripresi dalla perdita del loro amico Kenny nell'episodio precedente) lo guardano scioccati, Butters cerca di rispondere con una battuta. Egli spiega ai ragazzi che, nonostante quanto successo, è sicuro che un buon pasto da Bennigans lo farà sentire meglio, ma quando i ragazzi gli chiedono se è sicuro, egli risponde che stava mentendo. Poi, Butters si avvia con i suoi genitori verso Bennigans, e l'episodio si chiude con la sigla dedicata a Butters.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.