FANDOM


Io e il mio futuro me ("My Future Self n' Me" in lingua originale) è il sedicesimo episodio della sesta stagione di South Park. È andato in onda per la prima volta negli USA il 4 dicembre 2002.

Trama Modifica

Allarme Spoiler!
Spoiler


Questa pagina contiene spoiler sulla serie.

I ragazzi, insieme alla banda di Craig, trovano una sigaretta di marijuana in un posto appartato, lasciata lì da alcuni ragazzi più grandi. Ne hanno paura, ma sanno che dovranno eliminarla. Così, Stan decide di buttare via lo spinello, affermando che "è solo una stupida pianta che ti rende stupido" e che toccarla non farà male a nessuno.

Quella notte, nel bel mezzo di un temporale, una versione più vecchia di Stan si presenta alla porta dei Marsh. In qualche modo, apparentemente in futuro, Stan è tornato indietro nel tempo. Questo Stan dal futuro è in pessime condizioni, in quanto, apparentemente, la vita del ragazzo è stata un completo fallimento a causa di alcol e droghe, e tutto è iniziato da quando ha toccato della marijuana per la prima volta. Egli afferma che l'unico modo per salvare sé stesso è che il giovane Stan stia alla larga da alcol e droghe, studiare molto e comportarsi bene.

Stan, inorridito dalla sua vita futura, chiede a Butters di tenerlo d'occhio. Mentre i due ragazzi parlano, Stan scopre che anche Butters ha una sua versione futura che vive a casa sua da diverso tempo.

Stan trova quindi la situazione molto sospetta e torna a casa sua con Butters per cercare tra gli effetti personali del suo futuro sé stesso. Nel portafogli trova una tessera-chiave che scade nel 2002 e decide di recarsi all'indirizzo indicato sulla carta, che porta i ragazzi dritti alla Motivation Corp. All'interno della società, Stan e Butters vedono una coppia che assume un attore per interpretare il loro figlio dal futuro e ascoltano una conversazione tra il venditore e i genitori di Kevin Stoley, i quali chiedono se sia giusto o meno mentire ai propri figli per farli stare lontani da alcol e droghe. Stan è sconvolto dal modo in cui i genitori ingannano i propri figli, così lui e Butters decidono di guardare nell'elenco telefonico se esiste un luogo in cui scappare. I ragazzi scoprono un'agenzia di vendetta contro i genitori che promette risultati garantiti e decidono così di fissare un appuntamento.

L'indirizzo li conduce ad un ufficio situato in un vicolo losco, dove i ragazzi scoprono che Cartman è il fondatore e proprietario dell'azienda. Cartman accetta di aiutare i ragazzi, nonostante Stan sia scettico. Il piano di vendetta di Eric prevede di ricoprire le pareti interne delle case dei ragazzi con delle feci, mostrando loro anche diversi campioni. Butters è entusiasta da questa offerta e la accetta volentieri, ma Stan non crede che risolverà il suo problema, decidendo così di smascherare l'inganno dei suoi genitori da solo.

Stan tenta più volte di far confessare ai genitori l'inganno, ma ogni volta essi inventano bugie sempre più palesi. Ad un certo punto, Stan decide di tagliarsi una mano per vedere se anche al sé stesso dal futuro scomparirà la mano, essendo sicuro che, così facendo, i suoi genitori confessino finalmente di avere mentito. Tuttavia, quando Stan si mozza la mano (che, in realtà, aveva nascosto nella manica e tagliato solo il guanto), Randy afferra la mannaia e, distraendo il figlio, mozza la mano dell'attore. Quando Stan rivela di avere ancora la mano, Randy cerca di convincere il figlio che anche l'attore ha usato uno stratagemma, cercando di riattaccare la mano al suo polso.

Nel frattempo, l'agenzia di Cartman è al lavoro a casa Stotch. Cartman e una squadra di operai ispanici stanno ricoprendo le pareti di escrementi e, quando i genitori di Butters rincasano trovando l'opera, decidono di confessare al figlio di avere mentito, scusandosi con lui. Randy e Sharon arrivano e continuano a mentire spudoratamente a Stan, finché Stan finalmente non ce la fa più e racconta tutto della Motivation Corp., spiegando che stava cercando di convincerli ad ammettere di avergli mentito.

Infine, Randy si scusa con Stan e gli dice tutta la verità in merito a alcol e droghe, spiegando che potrebbero rovinare il suo futuro. Stan aggiunge che desiderava davvero che lui gli avesse parlato in quel modo invece di assumere un attore per questa farsa. Così, gli Stotch e i Marsh sono tutti d'accordo che ciò che fa la Motivation Corp. è sbagliato e decidono di assumere Cartman per spalmare escrementi sulle pareti dei loro uffici, in cambio di biscotti appena sfornati.

Cartman pensa che l'intera esperienza gli ha insegnato che dovrebbe pensare al suo futuro e iniziare a prendersi più cura di sé stesso. Pochi istanti dopo, un uomo ben vestito, che afferma di essere Cartman dal futuro, si presenta e informa Cartman che questo momento è stato il punto di svolta della sua vita e che il ragazzo diventerà proprietario della sua ditta di viaggi nel tempo. Cartman non è convinto, credendo che si tratti di un attore della Motivation Corp., e cambia idea, promettendo di raddoppiare i suoi modi sciatti mentre si allontana. Sfortunatamente, l'uomo è davvero Eric Cartman del futuro, ed inizia a trasformarsi in un meccanico obeso, sciatto e maleducato, esclamando "Oh dannazione!".

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.