FANDOM


Cartman fa schifo ("Cartman Sucks" in lingua originale) è il secondo episodio dell'undicesima stagione di South Park. È andato in onda per la prima volta negli USA il 14 marzo 2007.

Trama Modifica

Allarme Spoiler!
Spoiler


Questa pagina contiene spoiler sulla serie.

Stan, Kyle e Kenny sono in visita a casa di Cartman. Egli mostra loro le foto degli scherzi che ha fatto a Butters nel sonno, il quale è rimasto a dormire da lui le scorse notti. Cartman afferma che quella notte Butters si fermerà di nuovo a dormire a casa sua e lui gli farà il "miglior scherzo di sempre". All'arrivo di Butters, i ragazzi provano ad avvertirlo, chiedendogli se non ha idea di come mai Eric lo stia invitando a dormire così di frequente, ma Cartman convince Butters che i ragazzi sono solo gelosi della loro amicizia.

Il mattino dopo, Cartman dice ai ragazzi che ha fatto una foto in cui si metteva il pene di Butters in bocca (con tanto di prova fotografica), trovandolo uno scherzo esilarante. Kyle lo informa che questo fa sembrare Cartman gay, non Butters, dicendo che, per rimediare, dovrà fare una foto in cui lui mette il suo pene nella bocca di Butters, in modo da "invertire la polarità gay".

Quando Cartman prova ad ingannare Butters nel tentativo di mettergli in bocca il pene, i due vengono scoperti da Stephen, il quale definisce Butters un bi-curioso.

Su consiglio di Padre Maxi, Butters viene presto inviato al Camp New Grace, un luogo dove tutti i ragazzi bi-curiosi vengono raggruppati per essere "guariti" grazie agli insegnamenti della Bibbia. Tuttavia, questo campo sembra fare più male che bene, dato che molti degli ospiti si suicidano.

Intanto, Cartman dice ai ragazzi che nessuno verrà comunque mai a sapere della foto, ma Kyle minaccia di dirlo a tutti, a meno che Cartman non diventi "super gentile" con loro. Cartman si arrabbia e dice che modificherà la foto mettendo la faccia di Kyle al posto della sua.

Quando Cartman torna a casa, scopre di non riuscire più a trovare la foto ed è convinto che l'abbia presa Kyle, il quale, però, nega di averla. Quindi, è costretto ad informare sua madre dell'accaduto. Liane telefona a Sheila e le viene detto che Kyle dichiara di non avere la foto, anche se Cartman crede che il ragazzo abbia mentito. Così, Cartman realizza che non ha altra scelta se non quella di mostrare in classe la foto prima di Kyle, stampandone una nuova copia dal negativo in suo possesso.

A Butters viene assegnato un "responsabilamico", un ragazzo di nome Bradley, ma entrambi vengono puniti perché nella loro stanza è stato trovato un catalogo di intimo maschile. Bradley si rende conto di provare dei sentimenti per Butters, il quale fraintende e dice a Bradley che anche lui gli piace. Bradley pensa di non poter "guarire" e scappa minacciando di suicidarsi.

A scuola, la Sig.ra Garrison sta per iniziare il "Mostra e Racconta" e permette a Cartman di fare la sua presentazione, così Cartman inizia a mostrare alla classe le sue fotografie artistiche.

Nel frattempo, Bradley sta minacciando di buttarsi da un ponte, mentre il personale del campo cerca di fermarlo. Dopo aver affermato che Butters peggiorerà le cose, quest'ultimo dichiara di essere stanco che la gente continui a definirlo "confuso", affermando che non era confuso finché tutti non hanno iniziato a dirgli che lo era. Butters aggiunge che, se è vero che Dio l'ha creato a sua immagine e somiglianza, allora anche Dio deve essere un po' bi-curioso. Ascoltato il discorso, Bradley decide di non buttardi più, con gran sollievo di tutti. Stephen porta il figlio a casa, affermando che anche lui è un po' bi-curioso.

A scuola, Cartman mostra finalmente la foto incriminata a tutti, scioccando i ragazzi della classe. Un attimo dopo, il Sig. Mackey entra in aula dicendo di avere un messaggio per Eric da sua madre, la quale avverte il ragazzo di non mostrare la foto, poiché l'ha trovata sotto la scrivania della sua camera. Dopo una lunga e imbarazzata pausa, Cartman impreca.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.